Rodeo FIT Gaibledon

Ivan Tagliavini è il nuovo campione del rodeo di Gaibledon

 

Ivan Tagliavini, 3.2 del Circolo Tennis Reggio Emilia, è il nuovo campione del rodeo di terza categoria di Gaibledon 2018 su erba naturale. In finale l’emiliano ha sconfitto Federico Gozzi 3.3 del Tennis Decima, che si è arreso dopo 4 vittorie consecutive. Nelle semifinali hanno rispettivamente estromesso dal torneo Massimiliano Mandrioli 3.1 del Tc Nettuno di Bologna e Federico Catalano 3.3 del Tc Pioltello di Milano. A premiare i finalisti e gli assistenti di gara Sabrina Magon e Andrea Rossi, Massimo Borgato delegato Fit di Rovigo insieme al “capo gardener” Matteo Bizzi e al presidente del Tc Gaiba Elia Arbustini. 64 gli iscritti totali, 30 i terza categoria presenti e 8 regioni rappresentate. Numerosi infatti gli atleti che hanno percorso centinaia di chilometri per giocare sull’erba naturale: da Asti, Napoli, Roma, Coriano, Parma, Milano e dal Trentino. Da segnalare la cavalcata di Andrea Stella 4.6 di Vicenza che è entrato nel tabellone di terza per la prima volta in carriera e i tennisti locali Giovanni Pizzarulli e Davide Bassan del Tc Gaiba per l’ottimo torneo. Davide 4.2 ha perso infatti solo agli ottavi dal futuro vincitore Tagliavini dopo 4 vittorie in tabellone che gli consentiranno di diventare terza categoria Fit. Giacomo Diegoli 4.1 del Tc Finale Emilia ha anch’esso lasciato il segno nel rodeo, provenendo dalle qualificazioni e raggiungendo i quarti di finale.
Elia Arbustini, presidente Tc Gaiba: “Complimenti a Ivan Tagliavini il nuovo campione di Gaibledon e al finalista Federico Gozzi per l’ottimo torneo. Una finale tutta emiliana che ci rende orgogliosi per l’interesse dimostrato da atleti anche al di fuori della regione Veneto. Grazie a tutti i tennisti che hanno disputato con sportività ed entusiasmo contagioso il rodeo sull’erba naturale. Ringrazio infinitamente i giudici arbitri Sabrina Magon e Andrea Rossi del Ct Rovigo per l’impagabile supporto e professionalità durante il weekend che è stato piuttosto critico per il maltempo. Grazie a Massimo Borgato onnipresente alle nostre iniziative e che ci ha onorato per le premiazioni. Una menzione speciale per Francesco Liparuli, il tennista che ha percorso più chilometri per giocare a Gaiba, addirittura da Napoli, e per i tennisti di Roma Lorenzo Middei, Riccardo Faiella, Ginaluidi Di Cesare e Rocca Guido. Il rodeo di terza categoria di Gaibledon ha siglato l’epilogo della stagione 2018. Siamo molto felici per i risultati che abbiamo raggiunto quest’anno. Per la prima volta abbiamo accolto giocatori internazionali che hanno scelto Gaiba per preparare Wimbledon, sia italiani che dalla Croazia, Russia e Taiwan. Il torneo Playgrounds Open ha avuto un respiro altrettanto internazionale con giocatrici provenienti anche dalla Serbia e dalla Lettonia che hanno innalzato il livello della manifestazione. Un ringraziamento va a tutti gli sponsor, la Regione Veneto con l’assessore Cristiano Corazzari per il costante supporto, così come la Federazione Italiana Tennis in particolare Massimo Borgato e Gianfranco Piombo del comitato regionale. Vorrei ringraziare di cuore tutto lo staff per l’abnegazione e la professionalità crescente
 con la quale ha affrontato le sfide del 2018. In primis i Gardeners: Matteo Bizzi, Mattia Marella, Giacomo Fantini, Giacomo Papola, Nicolò Rosini, Marco Corazzari, Federica ed Alessandra Gaito, Vanessa Gherlinzoni, Mattia Bozza, Davide Bassan, Luca Martignago. Lo staff dei volontari: Giulio Fantini, Marco Rossetti, Cinzia Pacchiella, Ambra Valeriani, Mara Gurzoni, Claudia Alberti, Vianella Quaiotti, Lucia Puleo, Manuela Sitta, Monica e Cosetta Alberti. E naturalmente il direttivo del TC Gaiba: Matteo Cervato, Eleonora Gaito, Fabio Molinari, Alessandro Soffritti, Amadeus Zanella e Nicola Zanca. Siamo stati molto soddisfatti delle sinergie che si sono perfezionate con le strutture locali. La soddisfazione degli atleti da tutta Italia e degli ospiti professionisti presenti nel corso della stagione ci dà la motivazione per allargare ulteriormente l’orizzonte. Ora puntiamo a rinnovare i tappeti erbosi e migliorare il centro sportivo coinvolgendo la Regione Veneto e le istituzioni locali per poter ospitare gli atleti della nazionale nel 2019 per preparare Wimbledon proprio a Gaiba”.

 

FedertennisVeneto